• Se vuoi conoscere...

    ...LA TUA MALATTIA e desideri curarla in modo consapevole,
    puoi navigare all'interno del nostro portale per comprendere meglio
    le patologie, le possibili cure, le tecniche oggi adottabili, oppure,
    semplicemente, per approfondire alcuni aspetti dell'anatomia umana
    che ci caratterizza tutti.
  • L'armonia...

    ...DEGLI ELEMENTI E LA VITALITA' DELL'ESSERE.
    Le malattie dell'apparato genitale e urinario affrontate in collaborazione
    da più Specialisti con formazione ospedaliera ed universitaria,
    utilizzando percorsi diagnostici e terapeutici indicati dalle linee guida
    delle più accreditate Società Urologiche ed Andrologiche nazionali.
  • Informazioni...

    ...CHIARE E CORRETTE sulle principali problematiche
    di natura urologica e andrologica.
    Troverete nel sito solo notizie dettate dai principi di etica che guidano
    la buona pratica professionale, universalmente condivise
    e codificate in campo internazionale.
  • 1
  • 2
  • 3
Sabato, Novembre 18, 2017
Text Size

Cause (Cancro alla vescica)

Cistite cronica ed altre infezioni
L'incompleto svuotamento della vescica e quindi anche la ritenzione urinaria causata dall’ ipertrofia prostatica, determina un forte stimolo flogistico sull’urotelio favorendone la degenerazione verso forme tumorali. Tutte le infezioni croniche della vescica si comportano analogamente.


Fattori ambientali e professionali
Le amine aromatiche, sostanze presenti in molti coloranti industriali, hanno un ruolo certo nella induzione del cancro della vescica.
Il periodo di latenza che precede la comparsa di un tumore è in funzione del tempo e dell’entità dell’esposizione.


Fattori alimentari
Dieta ipercalorica e ricca di grassi animali, eccessivo consumo di alcool 
e di caffè.


Stile di vita
Il fumo e l’uso di droghe, in particolare la cocaina, favoriscono l’insorgenza 
e la progressione del cancro della vescica.



Radioterapia
Le donne trattate con radioterapia pelvica per carcinoma delle cervice uterina hanno un rischio aumentato da due a quattro volte di sviluppare un carcinoma vescicale dell’epitelio transizionale.