• ANDROLOGIA

  • 1
Domenica, Novembre 19, 2017
Text Size

Il fattore FEMMINILE

INTRODUZIONE

Premesso che non rientra nei nostri scopi trattare in modo esauriente la vasta tematica della diagnosi della sterilità femminile, descriviamo in modo sintetico ciò che si può effettuare presso il nostro centro diagnostico..


Indagini di laboratorio

Dosaggi ormonali sia di base che dopo stimolazione farmacologica; indagini microbiologiche cervico-vaginali; determinazione del 17 beta estradiolo con risposta in giornata.


Esame post-coitale
Prima di effettuare questa indagine, va posta particolare attenzione allo studio dello score cervicale (quantità, filanza, cristallizzazione, cellularità e ph).
In caso di positività dello score cervicale si effettua l’esame a distanza di 6-8 ore dal rapporto sessuale; tale esame permette di valutare la compatibilità della coppia.



Monitoraggio ecografico dell'ovulazione

Si valuta il diametro follicolare medio fino alla scomparsa del follicolo dominante per l’avvenuta deiscenza, ciò permette di documentare con accurata precisione l’ovulazione.




Inseminazione artificiale intrauterina omologa (AIH)
Le pazienti che vengono indirizzate a questa procedura devono essere selezionate con molta attenzione.
Le principali indicazioni all’aih sono: modificazioni anatomiche a carico della cervice e dell’istmo, presenza di fattori sessuali o anatomici che impediscono la normale deposizione dello sperma in vagina, alterazioni di qualità e quantità del muco cervicale e presenza di anticorpi antispermatozoo dimostrati nel muco e/o siero della paziente.
Ad ovulazione avvenuta, con un apposito catetere si deposita in utero il liquido seminale del partner dopo opportuna capacitazione degli spermatozoi in laboratorio.


Metodiche di fecondazione in vitro (FIVET, ICSI, GIFT, ZIFT)
Vengono effettuate presso la casa di cura villa salaria in collaborazione con il gruppo della sift (studio interdisciplinare fecondazione e transfer).